Matino, un paese pieno di tradizione

Matino, un paese pieno di tradizione

Matino dove la tradizione e la cultura si mescolano tra loro

La Terra del Sole nasce a Matino, un paese di 11.700 abitanti situato a sud del Salento, che dista circa 44 km da Lecce. La principale forma di economia è rappresentata dalle coltivazione di ulivi e di viti.Nel paese ci sono molte masserie che sono delle grandi costruzioni circondate da ampi terreni, dove anticamente abitavano numerose famiglie. I campi e gli animali, servivano per la produzione agricola e alimentare. Attualmente molte di esse, sono state dismesse oppure vendute, per farne ristoranti, agriturismi o B&B.

Con il passare degli anni, il settore agricolo, si è riqualificato con i vini D.O.C., in particolare il DOC Matino rappresenta l’eccellenza dei vini rosso e rosato. Inoltre ci sono anche altri vini, molto conosciuti, che rappresentano il Salento, come il Negroamaro, il Malvasia, il Salice Salentino e il Primitivo.

La chiesa principale è la Matrice, che ha come caratteristiche la navata centrale a forma di croce e otto altari decorati in stile barocco. La chiesa è dedicata a San Giorgio, il santo patrono, che si festeggia il 23 Aprile con una grande festa e con una lunga processione per tutto il paese. Le strade vengono addobbate con luminarie, tantissime luci colorate che al momento dell’accensione mostreranno delle grandi composizioni artistiche che si illumineranno a ritmo di musica. Inoltre, durante la festa, le tantissime bancarelle permetteranno di  degustare i prodotti tipici locali.

Le chiese presenti sul territorio comunale (Crocefisso, Carmine, Rosario, Addolorata, Pietà, Sacro Cuore, Sacra Famiglia, San Pio) sono tante e ognuna di esse ha una storia da raccontare e un grande patrimonio culturale, possiamo trovare dipinti barocchi, pavimenti a mosaico, volte a stella e tante altre meraviglie da vedere.

Il centro storico è di notevole interesse, qui possiamo trovare le antiche case costruite con mattoni di tufo e con il soffitto a stella, che hanno la caratteristica di avere le volte a crociera. Le strade sono strette e costruite con grosse lastre di pietra di forma piatta, tutte incastrate tra di loro. Tra la chiesa Matrice e il centro storico c’è il Palazzo Marchesale, che è situato in piazza San Giorgio, dove abitavano Giuseppe del Tufo e la moglie Anna Maria Ravaschieri, i primi marchesi di Matino. Attualmente il palazzo è di proprietà del comune e viene utilizzato per sponsorizzare eventi di cultura, di musica e tanto altro.

Tra le strade del centro storico è possibile trovare gli antichi frantoi ipogei, non più in attività. Quest’ultimi sono dei grandi impianti olivicoli sotterranei, scavati nella roccia, in cui veniva usata la tecnica di molitura dell’olio attraverso delle vasche a tracimazione. I frantoi ipogei rappresentano un notevole esempio di architettura del settecento.

In conclusione, Matino, è un piccolo paese pieno di storia, cultura e tradizione da vedere, gustare e scoprire.

Se ci siete passati anche voi, raccontateci la vostra esperienza con un commento qui sotto. Vi aspettiamo!

2016-11-05T15:38:47+00:00 18 maggio 2015|Natura & Ambiente|0 Comments

Leave A Comment